Come preparare le scatole per un trasloco e vivere felici

Quando si trasloca sono sempre tantissime le cose da spostare: abiti, oggetti rpeziosi, soprammobili, mobili, suppellettili di ogni genere. Quando si fa una stima delle scatole che servono, spesso si tende a pensare che basteranno 3-4 scatoloni: alla fine dell’imballaggio se ne contano magari più di 20.

Chiaramente con un elevato numero di oggetti perderne qualcuno o inscatolare anche ciò che serve subito non è poi così improbabile. Se poi si effettuano traslochi Roma Milano, o che comunque comportano un viaggio molto lungo, le cose si possono complicare ulteriormente: il viaggio di trasbordo sarà unico, e risulta difficile tronare indietro a cercare qualcosa che si è perso.

Anticipare le necessità

In genere un trasloco non è una cosa che avviene repentinamente; nella maggior parte dei casi infatti si progetta per mesi uno spostamento. Questo permette di cominciare le operazioni con grande anticipo, in modo da farlo a mente fredda e senza troppa fretta.

Come prima cosa è bene predisporre tutto il necessario per l’imballaggio, in modo da non dover rallentare le operazioni e da non iniziare subito con scatole preparate in modo approssimativo. Serviranno ampie scatole, che si possono anche prendere tra quelle da riciclare, che molti negozi propongono ai loro clienti; oppure si acquistano nei negozi specializzati in oggetti di cartoleria: in questo modo si potrà scegliere nel modo corretto il formato di ogni singolo contenitore. Serviranno anche forbici, nastro adesivo div ario genere, pennarelli, etichette.

Cominciare ad inscatolare

Prima di cominciare ad inscatolare conviene revisionare ogni stanza, cercando di togliere da mobili e armadi tutto ciò che non si utilizza da tempo, diciamo circa da 2-3 anni. Se abbiamo in un cassetto la vecchia tuta da sci, possiamo anche traslocarla, magari nella nuova casa ci rinascerà la passione per questo sport.

Se invece nostro figlio ha 18 anni, ma conserviamo ancora tutti i giochi di quanto ne aveva 10, allora forse possiamo fare una donazione alla scuola materna del quartiere, giusto per fare un esempio.

Questi oggetti inutili lo saranno ancora di più nella nuova casa, conviene sbarazzarsene, riciclandoli ove possibile. Un’ottima idea consiste anche nel cercare una zona della casa in cui conservare le scatole, in attesa del trasferimento.

Fare le scatole

Le scatole devono essere pratiche da trasportare, è bene evitare che pesino più di 15-20 chilogrammi. Inoltre è importante scrivere su ognuna il contenuto, in modo preciso e inequivocabile. Ogni oggetto fragile deve essere imballato in modo corretto, utilizzando del Pluriball, vecchi giornali, o anche dei vestiti morbidi.