Come scegliere delle buone scarpe da trekking

Camminare fa molto bene alla salute psicofisica e aiuta a contrastare lo stress. In particolare, le escursioni in montagna o fare delle lunghe passeggiate a piedi nella natura garantisce tantissimo relax, ma è importante scegliere le scarpe da trekking più adatte per sentirsi comodi ed affrontare al meglio i sentieri più difficili. Su migliorprodotto.net puoi trovare i migliori modelli di scarpe da trekking.

Quali sono le caratteristiche delle scarpe da trekking

In commercio si possono reperire svariati modelli di scarpe da trekking, tenendo conto che ognuno di essi presenta caratteristiche differenti in base al tipo di terreno che si dovrà percorrere, ma anche il clima e la durata di questa attività non vanno affatto sottovalutati.

Nella scelta delle scarpe da trekking migliori l’aspetto estetico deve essere lasciato in secondo piano, poiché questo tipo di calzature deve innanzitutto garantire comodità e praticità per poter fare delle lunghe passeggiate senza correre il rischio di avere male ai piedi. Quindi le caratteristiche principali di questo modello di scarpe sono la vestibilità e la resistenza su terreni ripidi o pieni di ostacoli da affrontare.

Come scegliere le scarpe da trekking

Per scegliere le scarpe da trekking più adatte alle proprie esigenze bisogna tener conto prima di tutto della qualità del materiale che caratterizza la scarpa: la suola svolge infatti un ruolo fondamentale poiché garantisce la giusta aderenza e stabilità sui vari tipi di sentieri. Pertanto è consigliabile prediligere una suola piuttosto spessa se si devono affrontare zone paludose e superfici piene di fango oppure è meglio una suola più sottile per percorrere sentieri meno ripidi.

Allo stesso tempo è importante assicurarsi che la curvatura della suola garantisca la giusta flessibilità ai piedi durante le passeggiate. Per questo tipo di attività inoltre sono sconsigliate le scarpe da trekking eccessivamente piatte, onde evitare dolori alle piante dei piedi.

Un altro aspetto fondamentale è il materiale esterno della scarpa che deve tenere il piede ben caldo e assicurare una corretta traspirazione per evitare che i piedi sudino eccessivamente. Per non correre questo rischio è consigliabile optare per dei modelli con tomaia flessibile in grado di far fuoriuscire calore ed ottenere la giusta impermeabilità.

Scarpe da trekking: meglio i modelli alti o bassi?

I modelli bassi sono più comodi e quindi sono più indicati per sentieri regolari, ma se si devono affrontare dei tratti difficoltosi è buona norma scegliere delle scarpe da trekking più alte che in genere sono più spesse e stabili rispetto a quelle più basse.

Quest’ultimo tipo di calzatura permette inoltre di prevenire dolori alle caviglie ed evitare di imbattersi in spiacevoli inconvenienti tipici delle zone di montagna come morsi di serpenti, graffi o punture di insetti.